Venerdi, 8 Settembre 2006

Viaggio nei luoghi di Padre Pio, si parte in piena notte

PELLEGRINAGGIO

I seguaci di Padre Pio aumentano anno dopo anno. Nonostante qualche diffidenza che ancora resiste nelle gerarchie ecclesiastiche, forse per certi passaggi della storia del Padre non ancora chiarissimi, forse per un certo scetticismo che sempre si conserva nella dirigenza romana e anche nelle curie locali, i friulani credenti in Padre Pio inglobano ogni anno qualche fedele in pi¨.

I gruppi di preghiera che dalla montagna alla collina e al mare nascono e si sviluppano attorno al fraticello con le stimmate sono almeno una trentina. Anche quest'anno, per rispettare una tradizione, i gruppi del nostro territorio organizzano il pellegrinaggio in pullman nelle zone d'origine del frate: San Giovanni Rotondo e Pietralcina. Ci sono ancora posti a disposizione per buttarsi in questa esperienza spirituale che dal 2 al 7 ottobre trasporterÓ i seguaci di Pio in un viaggio alle origini. Entro domenica si devono prenotare gli ultimi posti che rimangono, contattando lo 0433/70739 (l'organizzazione tecnica Ŕ della Travel Shop di Udine).

La partenza Ŕ fissata il lunedý 2 ottobre: da Paularo alle 3 di mattina, poi sosta e pranzo a Loreto. Arrivo a San Giovanni Rotondo. Poi la visita guidata all'ospedale di Padre Pio, Casa Sollievo della sofferenza; nel pomeriggio via Crucis e incontro con padre Marciano Morra, segretario nazionale dei gruppi di preghiera di San Pio. Il 4 ottobre si passa a visitare il paese in cui Ŕ nato il santo: Pietralcina, pranzo poi con il fotografo ufficiale del santo: maestro Elia Stellato. Il giorno seguente si salirÓ al santuario monte Sant'Angelo; il venerdý si farÓ un sopralluogo nel segno della croce nella fattoria dei frati di Padre Pio, infine il 7 ottobre si riprende la strada verso il Friuli.

Torna al Sommario delle News