Venerdi, 17 Gennaio 2003

Comune, la sfida dei documenti

Accesso ai documenti: si riaccende la polemica in comune. Interviene con una nota il consigliere di opposizione, Mario Revelant. "Se la sfida quella di dimostrare in quale circostanza ci sia stato negato l'accesso ai documenti - afferma Revelant - posso tranquillamente dimostrare che in occasione della richiesta fatta agli uffici di visionare il progetto di rifacimento di piazza Nascimbeni, ci stato risposto che la documentazione non era a disposizione degli uffici. Uffici che per legge hanno il compito di fornire ai consiglieri comunali tutta la documentazione e le informazioni utili all'espletamento del loro mandato. Il nostro abbandono nell 'ultima seduta consiliare non dovuto - annota ancora Revelant - alla mancata visione della documentazione ma al fatto "che la maggioranza continua a comportarsi in spregio alle leggi della Repubblica italiana, calpestando regolarmente i diritti dei consiglieri di minoranza, perseguitati e messi all'indice per aver voluto esercitare quella funzione di controllo che la legge assegna loro". E ancora: "Per non discutere le interrogazioni della minoranza si fa mancare il numero legale e ci si dimentica di aprire il municipio per aggiornare la seduta in seconda convocazione". E poi manifesti affissi nelle bacheche in cui si mettono all'indice le minoranze definite "No global". Insomma il tormentone continua.

Torna al Sommario delle News